martedì 27 marzo 2018

TU SEI IL PIANO DIVINO - Anima e Anima di Fiamma


Un piccolo sguardo nel Piano Divino
Dalla consapevolezza dell'Essere Anima all'Essere Fiamma


    Ogni essere "umano" è abituato a credere in una forza esterna in quanto l'attenzione da sempre è stata rivolta all'esterno. Ciò che spinge a portare l'attenzione fuori, sono sempre motivi che sono stati imposti dalla società come necessari e unici. Allo stesso modo si è abituati a chiamare Madre e Padre una forza inizialmente sconosciuta nelle vesti di una forza esterna ma che in realtà è un'unica forza che agisce per equilibrio. Ecco prima di tutto la "legge" che altro non è che un perfetto equilibrio tra le due forze senza le quali non esisterebbe la terza forza ovvero il "figlio", la creazione e la combinazione armonica tra le due forze.
Una forza viene vista come la Madre, ma che di madre ha nell'uomo, come riconoscimento, l'ecco della memoria della madre, colei che da piccolo lo ha cullato, nutrito, colei di cui sente la mancanza, un vuoto che solo dal proprio interno può riempire con l'affetto, l'abbraccio, l'accoglienza, il nutrimento per se stesso e da se stesso unito nella Consapevolezza alla Fonte stessa.

    Allo stesso modo viene vista la forza come Padre, colui che è l'espressione decisa della vita sulla Terra, la forza dell'intenzione e della decisione, che viene usata per la sopravvivenza ma che necessita di essere trasmutata in forza di intento per le Opere Divine. Questa non è una necessita come mangiare e bere, bensì un richiamo verso il naturale vivere dell'anima e dello spirito incarnatosi nel corpo fisico, per elargire ciò che già è. Ecco, un aspetto di equilibrio della "legge" in due aspetti duali che compongono la forza di ogni anima. Due mancanze che lasciano un vuoto, due aspetti interiori che vanno puliti dalle paure e vanno riempiti di accettazione e amore, accoglienza ed espansione. Questo permette al "figlio", la terza forza che nasce nell'aspetto trino, la magia dell'alchimia, a manifestarsi attraverso un corpo apparentemente solido e pesante.

    Da due forze nasce un intero, ogni intero è una Coscienza, ogni Coscienza si libera per decreto intenzionale, essendo già scintilla della Sorgente. Ogni anima riconosce in sé al momento opportuno, la propria appartenenza ad una Fonte che E' il Tutto che si muove. "Lo Spirito Divino si muove sopra le acque", la Coscienza Divina crea instancabilmente in ogni realtà ed in ognuno di noi, la Coscienza Divina è Presenza.  

    La Fonte che da sempre esiste, non può avere un Piano, Essa E' il Piano che si manifesta attraverso di noi. Quello che riguarda tutti individualmente e collettivamente, è l'accettazione della manifestazione della terza forza, la nostra stessa rinascita, ovvero il ricordo di chi siamo, pezzi di eternità che si manifestano nel "tempo". Sparsi ovunque per raccogliere le memorie, per ritornare in Consapevolezza a quell'Uno che Siamo.

    Ecco che il "Grande Piano Divino" si manifesta attraverso l'alchimia con la Legge, l'unica, la risonanza dell'Amore che ognuno esprime nella maniera nella quale si sente chiamato di esprimere, di essere, di creare la propria realtà. I raggi gamma, i raggi della moltiplicazione, i raggi che permettono l'esplosione e l'implosione nell'essere e nella Sua Manifestazione, riprendono le loro forme che noi stessi diamo attraverso i pensieri o attraverso il silenzio. Semplicemente l'esistenza di un 'essere consapevole nella propria coscienza della Vita Vera, crea l'Unione e l'esistenza di Tutto Ciò che già E', in noi e attraverso di noi, creando all'esterno. Esiste un "Dio" sempre vigile e basterebbe osservarlo nell'osservarsi. Questo è Colui che E', nelle tante esistenze unite insieme, questo sei Tu, Essere Divino in ridivenire per ricordo, rinascita, resurrezione; l'intento della Sorgente di Vita è il tuo stesso intento nell'attimo presente.

    Man mano che un gruppo di anime in qualunque luogo geografico della Terra, si risveglia dall'assopimento dell'anima, ecco che l'anima accoglie lo Spirito Divino come un grembo accoglie un feto prima della sua nascita. Il ricordo stesso della Fonte ci fa comprendere che noi siamo il Piano Divino sulla Terra, non vi sono altri "Dei" che possano cambiare le cose, ma siamo tutti qui per fare esattamente questo. Questa immensa Eterna Fonte Ovunque, lascia a tutti il tempo di guardare, osservare, decidere per sé. Per questo si chiama libero arbitrio, nessuno può decidere al posto di nessun'altro che non sia per se stesso. Il libero arbitrio è il primo passo che porta la Coscienza nella Consapevolezza Divina di Essere (non solo il corpo fisico). Una volta che ci si abbandona al Volere Divino ovvero alla memoria della propria anima, riconoscendosi nello specchio gemello dell'anima, il libero arbitrio svanisce e rimane solo la "guida", la voce dell'intuizione che continua ad accompagnare l'Essere verso il compimento del "Piano Divino sulla Terra".

    Questa "voce" è un ritmo di vibrazione "elevata" nella percezione del proprio "spazio" e si trova all'altezza del punto "Ba" (o Ra), sopra la testa dove si uniscono le mani. Percepire questo centro può essere utile nel dare l'intento di volersi unire alla propria Coscienza Animica. Anche questa guida ha un suo movimento, un suo senso nell'equilibrio che la Sorgente richiama a Sé, di conseguenza, ogni fiamma che incontra la fiamma, non ha più un libero arbitrio, ma vi sono due esseri (anime prima di tutto) che vengono accompagnati da un'unica guida, una sola anima come fu dai "tempi dei tempi".

    Riconoscersi parte del Piano Divino sulla Terra è il primo passo come parte di questo Nuovo Mondo che Stiamo preparando in tanti. E tu, ti senti parte del Piano?

IO SONO COSCIENZA DELL'INFINITO CREATO
IL CUI CUORE PULSA IN ME 
E ATTRAVERSO DI ME SI ESPANDE

Nella Coscienza Ethos
Florentina